Outdoor Education: corpo, apprendimento, esperienze in ambiente naturale

  • Manuela Valentini Pensa MultiMedia Editore
  • Federica Guerra
  • Giovanna Troiano
  • Ario Federici

Abstract

Nella società contemporanea sono presenti forti contraddizioni circa il concetto di ambiente.
Sono molto enfatizzati l’ambientalismo, la sostenibilità, l’animalismo ma le occasioni
di contatto con la natura sono pochissime soprattutto nelle giovani generazioni in quanto
associate spesso al concetto di pericolo. Gli spazi pubblici, ostacolati da vincoli sociali e
ambientali, specialmente quelli urbani, non sono alla portata dei piccoli e generano paure
ed ansie nei genitori, educatori ed insegnanti; divieti, consigli e suggerimenti disturbano il
rapporto libero e diretto del corpo del bambino con la natura. Questo lavoro di ricerca bibliografica
vuole soffermarsi sugli enormi benefici, per tutti, del contatto con l’ambiente
naturale in campo educativo, sociale, di sviluppo in salute e benessere. È determinante allora
coltivare, sin dalla tenera età, l’innata affinità tra bambini e natura. Attraverso l’Outdoor
Education (OE), analizzando soluzioni educative che richiamano l’azione di un sistema formativo
integrato tra scuola e altre agenzie formative, si rifletterà, confrontando e valutando
i dati raccolti in questa revisione, a scuola e nell’extrascuola, sulle conseguenti ricadute sociali,
cognitive, su conoscenze, abilità e competenze.

Pubblicato
2019-07-19
Sezione
Articoli