Vai al Login o Registrazione sono richiesti per sottoporre articoli.

Linee guida per gli autori

A- Tipologia di contributi accettati dalla rivista 

  • Articoli (lunghi e brevi)
  • Recensioni
  • Rapporti di ricerca
  • Risorse

B- Caratteristiche dei contributi

1- Articoli

Gli articoli lunghi dovranno avere una estensione massima 44.000 caratteri (spazi inclusi) comprendendo anche l’abstract che non deve essere più di 1500 caratteri, e la bibliografia che a sua volta non deve superare i 6000 caratteri.

Invece, gli articoli Brevi: 22.000 caratteri (spazi inclusi) comprendendo anche l’abstract che non deve essere più di 1500 caratteri, e la bibliografia che a sua volta non deve superare i 3000 caratteri

Gli articoli Lunghi e Brevi vanno presentati, nel primo invio, nella struttura generale:

  • titolo
  • abstract (in italiano)
  • paragrafi numerati
  • conclusione
  • bibliografia.

Solo al momento dell’invio del testo finale, dopo cioè che l’autore abbia ricevuto la conferma dell’accettazione ed accolto le eventuali osservazioni di modifica dei referee, dovrà, inviando il lavoro definitivo, inserire anche tra il titolo e l’abstract i seguenti dati nel modo seguente: 

  • autori (Arial 12pt, grassetto)
  • affiliazione (Arial 12pt, normale)
  • E-mail (almeno una: Arial 12pt, normale).
  • keyword (max cinque, a scelta dell’autore in inglese  Times New Roman 12pt)

 

Il lavoro così integrato dovrà rientrare nelle dimensioni consentite. Il primo paragrafo deve essere di Introduzione, quello finale di Conclusione. I paragrafi si numerano per paragrafo, sottoparagrafo. I paragrafi di primo livello sono numerati senza punto. Dal secondo livello inizia la numerazione con punto:

1

1.1        

1.1.1

Note. Le note devono essere limitate al massimo. Sono consentite note a piè di pagina per non più di tre righe per ciascuna pagina.

2-Recensioni

10.000 caratteri (spazi inclusi) comprendendo anche un breve abstract che non deve essere più di 1500 caratteri, e la bibliografia che a sua volta non deve superare i 3000 caratteri. La recensione deve includere le seguenti sezioni, seguendo sempre il template di format previsto per gli articoli:

  • Titolo della Recensione
  • Cognome e Nome completo dell’autore (non iniziale puntata) - separazione con virgola.
  • Titolo completo anche di sottotitolo in lingua originale (fra titolo e sottotitolo la separazione avviene con punto) - separazione con virgola e uso del corsivo.
  • [Se articolo di rivista o capitolo di altra pubblicazione, completare quanto precede con un punto e virgola e far seguire da in: cognome Nome autore e titolo testo come indicato nei punti precedenti].
  • Casa Editrice originaria - separazione con virgola.
  • Località della pubblicazione - separazione senza virgola.
  • Data della prima pubblicazione assoluta - separazione con punto e virgola.
  • Titolo della traduzione italiana completo anche di sottotitolo - separazione con virgola e uso del corsivo.
  • Casa editrice italiana - separazione con virgola.
  • Località italiana della pubblicazione - separazione senza virgola.
  • Data della prima pubblicazione italiana e, tra parentesi, data dell’ultima pubblicazione italiana- separazione con punto e virgola.
  • Cognome e nome completo del traduttore- separazione con virgola.
  • Numero delle pagine di cui è composto il volume preceduto dalla dizione pp. (è consigliabile l’uso del pp. in previsione di una pubblicizzazione del sito, a cui potrebbero accedere in modalità di lettura utenti esterni non specialisti).
  • Autore della recensione: Recensione di Nome e Cognome (non far precedere nome e cognome da titoli accademici).
  • Data della recensione: Per esteso, giorno in numero - mese in lettere - anno in numero.
  • Abstract: Breve abstract in inglese (5-6 righe). Gradita traduzione sottostante in italiano.
  • Recensione: La sezione così chiamata conterrà il corpo vero e proprio della recensione. Intenderemo il concetto di recensione come: costruzione di un’ampia scheda bibliografica critica che identifichi gli asserti principali a cui è giunto l’autore e li contestualizzi. Si tratta, pertanto, di effettuare una relazione che includa un commento del testo con analisi critica delle tematiche e dei aspetti rilevanti. Il paragrafo finale conterrà un giudizio sul valore del testo e/o la discussione delle posizioni e dei risultati.
3-Rapporto di ricerca
 
Il rapporto di ricerca va presentato nella forma originale data all'interno del progetto di riferimento. Tuttavia, esso va corredato da una scheda così composta:
  • Titolo del Rapporto
  • Autori
  • Istituzioni Coinvolte
  • Indicazione della lingua del rapporto
  • Sintesi di Contenuto del Rapporto in Inglese e Italiano, minimo 2000 caratteri, massimo 4000, contenente le indicazioni di contenuto così come un breve commento di contestualizzazione e valorizzazione del rapporto nel contesto della ricerca educativa e pratica formativa italiana ed internazionale.
  • Link a sito di pubblicazione originale

4- Risorse

Per le risorse, viene pubblicata una scheda relativa, così composta:

  • Titolo della risorsa
  • Autori/Organizzazione di riferimento
  • Indicazione della lingua in cui si trova la risorsa
  • Sintesi di Contenuto sulla risorsa in Inglese e Italiano, minimo 2000 caratteri, massimo 4000, contenente le indicazioni di contenuto così come un breve commento di contestualizzazione e valorizzazione della risorsa nel contesto della ricerca educativa e pratica formativa italiana ed internazionale.
  • Link a sito dove si può trovare la risorsa educativa (dove è possibile scaricarla, utilizzarla, o esplorarla)

 _______________________________________

 

C- Norme redazionali

Viene richiesto agli autori l’utilizzo del sistema APA Style 6ta edizione per citazioni, riferimenti bibliografici e costruzione della bibliografia.  L’APA STYLE è uno stile che si basa sul sistema autore-data per i riferimenti bibliografici. Esso consiste nell’uso del cognome dell’autore e della data di pubblicazione di un testo. Il riferimento completo verrà poi presentato nella bibliografia finale in ordine alfabetico

Si consiglia di consultare le linee guida e tutorial  gratuiti delle norme redazionali APA.

Indicazioni specifiche per Formazione & Insegnamento

Formato di Pagina

L'impaginazione per tutte le forme di contributo deve essere fatta utilizzando il seguente formato:
  • formato pagina: A4 (21 cm. x19,7 cm.);
  • margini pagina: superiore4,7 cm., inferiore4 cm., sinistro4 cm., destro4 cm.;
  • titolatura paragrafi: font Arial14 pt., grassetto, allineato a sinistra, interlinea singola, spazi prima12 pt., spazi dopo12 pt.;
  • titolatura sottoparagrafi: font Arial14 pt., corsivo, allineato a sinistra, interlinea singola, spazi prima12 pt., spazi dopo3 pt.;
  • corpo del testo: font Times New Roman12 pt., giustificato, interlinea singola, rientro di0,5 cm. sul primo capoverso.
  • bibliografia: font Times New Roman10 pt., giustificato, interlinea singola, rientro sporgente di0,5 cm. (dal secondo capoverso), spazi dopo6 pt.

Immagini e tabelle

Le immagini e le tabelle devono essere inserite nel testo secondo le modalità indicate nel file “corpo del testo”.

Note particolari:

  1. Si ricorda che la pubblicazione è in bianco e nero: le immagini e le tabelle devono pertanto essere significative in tonalità di grigio.
  2. La dimensione massima delle immagini, una volta stampate, è di12 cm. x7,5 cm. Si chiede pertanto di verificare la loro leggibilità in questo formato.
  3. Le tabelle devono avere un titolo.
  4. Ogni immagine deve obbligatoriamente avere una legenda: essa deve rendere comprensibile l’immagine anche indipendentemente dal testo.
  5. Data la natura scientifica della rivista si chiede di inserire solo immagini e grafici strettamente essenziali alla presentazione dei concetti fondamentali. Vanno assolutamente evitate immagini puramente descrittive o decorative (ad esempio screenshoot di siti) o comunque che non apportino elementi di significativa chiarificazione concettuale rispetto al testo.

La redazione si riserva di eliminare le immagini non ritenute rilevanti secondo quanto sopra indicato.

La redazione potrà, nel caso si renda necessaria una migliore impaginazione della pubblicazione, chiedere all’autore di inviare separatamente i file di immagine, in formato jpg a 300 dpi di risoluzione.

 

 

Informativa sulla privacy

Per diventare lettore, autore, referee oppure curatore della rivista, l'uso del sistema OJS richiede la registrazione al sito [REGISTRARSI]. 

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
(REGOLAMENTO UE 2016/679, di seguito "Regolamento")

Gentile Cliente,
in questo documento, La informiamo delle caratteristiche del trattamento dei Suoi dati personali (a titolo esemplificativo e non esaustivo; nome, cognome, estremi documento di riconoscimento e copia dello stesso, telefono, indirizzo email) effettuato da Pensa MultiMedia s.r.l. (di seguito la "Casa Editrice"). I dati delle riviste presenti sulla piattaforma OJS di Pensa Multimeda s.r.l. ( ojs.pensamultimedia.it ) sono inoltre trattati dalla stessa, sono qui fornite informazioni su:

1) Chi è il Titolare del trattamento dei dati?
2) Come contattare il Responsabile della Protezione dei dati?
3) Su quali basi giuridiche e per quali finalità la Casa editrice tratta i Suoi dati?
4) A chi possono essere comunicati i dati?
5) I dati possono essere trasferiti verso paesi al di fuori dell'unione europea?
6) Per quanto tempo sono conservati i dati?
7) Quali sono i Suoi diritti?
8) Perché la Casa editrice potrebbe trattare categorie particolari di dati?
9) Come si svolge l'attività di profilazione per il marketing?

 

1) Chi è il Titolare del trattamento dei dati?
Il Titolare del trattamento dei Suoi dati personali è Pensa MultiMedia s.r.l., con sede in Via A.M. Caprioli, 8 - 73100 Lecce - Tel. 0832.230435.

2) Come contattare il Responsabile della protezione dei dati?
Il Responsabile della Protezione dei Dati (di seguito anche "RPD" o "DPO - Data Protection Officer") può essere contattato ai seguenti recapiti:
- indirizzo postale di Pensa MultiMedia s.r.l.: Via A.M. Caprioli, 8 - 73100 Lecce;
- indirizzo e-mail: info@pensamultimedia.it.

3) Su quali basi giuridiche e per quali finalità la Casa editrice tratta i Suoi dati?
Il trattamento dei Suoi dati personali è effettuato dalla Casa editrice esclusivamente in presenza di almeno una delle seguenti condizioni:

  • adempimento di obblighi di legge;
  • esecuzione del contratto da Lei stipulato con la Casa editrice e attività precontrattuali;
  • consenso per specifiche finalità;
  • legittimo interesse della Casa editrice.

Il trattamento, pertanto, è svolto nel rispetto delle condizioni di liceità previste dal Regolamento ed è limitato a quanto necessario allo svolgimento, da parte della Casa editrice e/o di terzi per conto della medesima, di attività connesse e strumentali a:

  • eseguire il contratto e le misure precontrattuali, compresa la gestione del contenzioso giudiziale e stragiudiziale e le abilitazioni ad operare su rapporti intestati ad altri soggetti;
  • qualora abbia manifestato il consenso:
    • svolgere attività finalizzate al miglioramento continuo del servizio offerto, quali:
      • rilevazione del grado di soddisfazione sulla qualità dei servizi resi;
      • l'attività di marketing di prodotti e servizi;
      • l'elaborazione di studi e ricerche di mercato;
      • l'attività di profilazione per proporLe prodotti e servizi personalizzati che rispondono alle Sue esigenze.
  • perseguire il legittimo interesse della Casa editrice nell'offrire prodotti e servizi che soddisfano al meglio le esigenze dei Clienti. Per questa attività la Casa editrice individua i destinatari dell'offerta commerciale attraverso criteri non invasivi (es. età, residenza, ecc.). La Casa editrice effettua preventivamente una valutazione dell'impatto di questa attività sui diritti, gli interessi e le libertà dei destinatari. Inoltre, la Casa editrice permette agli stessi di non beneficiare ulteriormente di questo servizio attraverso l'opzione di cancellazione dalla lista ad ogni occasione di contatto.

Nei limiti delle specifiche finalità sopra indicate, il trattamento dei Suoi dati personali è effettuato attraverso strumenti manuali, informatici e telematici. La Casa editrice adotta misure organizzative e tecniche adeguate a garantire la sicurezza e la riservatezza dei Suoi dati personali.

4) A chi possono essere comunicati i dati?
La Casa editrice può comunicare i Suoi dati a soggetti terzi appartenenti alle categorie di seguito riportate:

  • per esecuzione del contratto di cui Lei è parte e attività precontrattuali da Lei richiesteci;
  • per svolgere attività facoltative da Lei acconsentite:
    • società di marketing e di ricerche di mercato;

5) I dati possono essere trasferiti verso paesi al di fuori dell'unione europea?
La Casa editrice non trasferisce i dati personali in paesi terzi; tuttavia si riserva la possibilità di utilizzare servizi in cloud e in tal caso i fornitori dei servizi saranno selezionati tra coloro che forniscono garanzie adeguate, così come previsto dal Regolamento 679/2016/CE.

6) Per quanto tempo sono conservati i dati?
La Casa editrice conserva i dati in una forma che consente l'identificazione dei soggetti interessati per un arco di tempo necessario al conseguimento delle specifiche finalità del trattamento, nel rispetto degli obblighi contrattuali e/o normativi.

7) Quali sono i Suoi diritti?
La informiamo che Lei, in quanto soggetto interessato dal trattamento, può esercitare specifici diritti sulla protezione dei dati, riportati nel seguente elenco:

  • diritto di accesso: diritto di ottenere dal Titolare la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali e in tal caso, di ottenere l'accesso ai dati personali ed informazioni di dettaglio riguardo l'origine, le finalità, le categorie di dati trattati, destinatari di comunicazione e/o trasferimento dei dati ed altro ancora;
  • diritto di rettifica: diritto di ottenere dal Titolare la rettifica dei dati personali inesatti senza ingiustificato ritardo, nonché l'integrazione dei dati personali incompleti, anche fornendo una dichiarazione integrativa;
  • diritto alla cancellazione ("oblio"): diritto di ottenere dal Titolare la cancellazione dei dati personali senza ingiustificato ritardo nel caso in cui:
    • i dati personali non sono più necessari rispetto alle finalità del trattamento;
    • il consenso su cui si basa il trattamento è revocato e non sussiste altro fondamento giuridico per il trattamento;
  • i dati personali sono stati trattati illecitamente;
    • i dati personali devono essere cancellati per adempiere un obbligo legale;
  • diritto di opposizione al trattamento: diritto di opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei dati personali che hanno come base giuridica un interesse legittimo del Titolare e/o al trattamento per finalità di marketing, inclusa la profilazione. In caso di opposizione al trattamento per marketing, i dati personali non sono più oggetto di trattamento per tali finalità;
  • diritto alla limitazione del trattamento: diritto di ottenere dal Titolare la limitazione del trattamento, nei casi in cui sia contestata l'esattezza dei dati personali (per il periodo necessario al Titolare per verificare l'esattezza di tali dati personali), se il trattamento è illecito e/o l'interessato si è opposto al trattamento;
  • diritto alla portabilità dei dati: diritto di ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali e di trasmettere tali dati ad altro Titolare del trattamento, solo per i casi in cui il trattamento sia basato sul consenso o sul contratto e per i soli dati trattati tramite strumenti elettronici;
  • diritto di proporre un reclamo a un'autorità di controllo: fatto salvo ogni altro ricorso amministrativo o giurisdizionale, l'interessato che ritenga che il trattamento che lo riguarda violi il Regolamento ha il diritto di proporre reclamo all'autorità di controllo dello Stato membro in cui risiede o lavora abitualmente, ovvero dello Stato in cui si è verificata la presunta violazione.

La informiamo, inoltre, che ha il diritto di revocare in qualsiasi momento il consenso eventualmente prestato a specifiche attività facoltative, fermo restando la liceità del trattamento eseguito antecedentemente alla revoca.

Per esercitare i Suoi diritti, Lei può inoltrare la Sua richiesta ai seguenti recapiti:
- indirizzo postale di Pensa MultiMedia s.r.l.:Via A.M. Caprioli, 8 - 73100 Lecce - Tel. 0832.230435;
- indirizzi email:info@pensamultimedia.it

La Casa editrice Le fornisce informazioni relative all'azione intrapresa riguardo alla Sua richiesta senza ingiustificato ritardo e al più tardi entro un mese dal ricevimento della stessa.

8) Perché la Casa editrice potrebbe trattare categorie particolari di dati?
La Casa editrice non Le richiede di fornire i Suoi dati particolari (a titolo esemplificativo e non esaustivo; dati personali che rivelino l'origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l'appartenenza sindacale, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all'orientamento sessuale della persona). Tuttavia, la Casa editrice può incidentalmente trattarli per eseguire le Sue specifiche richieste di servizi ed operazioni (es. applicazione di sconti e agevolazioni). Per questo motivo, ai sensi dell'art. 9 del Regolamento, il Titolare è obbligato a richiedere il Suo specifico consenso al trattamento di questi dati. La Casa editrice si limita a trattare queste informazioni esclusivamente per adempiere agli obblighi di legge e/o per eseguire il contratto.

9) Come si svolge l'attività di profilazione per il marketing?
La profilazione, finalizzata alla personalizzazione dei servizi e/o dei prodotti che Le offriamo, ha ad oggetto i dati personali che ci fornisce direttamente e/o indirettamente, nonché quelle disponibili nei social network. Questo trattamento ha luogo nei limiti in cui Lei abbia prestato il Suo consenso facoltativo. Lei ha il diritto di opporsi in qualsiasi momento alla profilazione per la personalizzazione dell'offerta commerciale. In caso di opposizione, i Suoi dati personali non saranno più oggetto di trattamento per questa finalità.

Glossario

Autorità Garante per la protezione dei dati personali Autorità amministrativa indipendente istituita dalla legge n. 675 del 31 dicembre 1996 preposta alla vigilanza sul rispetto della normativa sulla protezione dei dati.

Dati personali Ai sensi dell'art. 4, comma 1, n.1, si tratti di "qualsiasi informazione riguardante una persona fisica identificata o identificabile («interessato»); si considera identificabile la persona fisica che può essere identificata, direttamente o indirettamente, con particolare riferimento a un identificativo come il nome, un numero di identificazione, dati relativi all'ubicazione, un identificativo online o a uno o più elementi caratteristici della sua identità fisica, fisiologica, genetica, psichica, economica, culturale o sociale."

Dati particolari Dati personali che rivelino l'origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l'appartenenza sindacale, nonché trattare dati genetici, dati biometrici intesi a identificare in modo univoco una persona fisica, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all'orientamento sessuale della persona.

Profilazione Ai sensi dell'art. 4, comma 1, n. 4 del Regolamento, si tratta di "qualsiasi forma di trattamento automatizzato di dati personali consistente nell'utilizzo di tali dati personali per valutare determinati aspetti personali relativi a una persona fisica, in particolare per analizzare o prevedere aspetti riguardanti il rendimento professionale, la situazione economica, la salute, le preferenze personali, gli interessi, l'affidabilità, il comportamento, l'ubicazione o gli spostamenti di detta persona fisica."

Regolamento Il Regolamento UE 2016/679 del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la Direttiva 95/46/CE.

Responsabile del trattamento Ai sensi dell'art. 4, comma 1, n. 8 del Regolamento, si tratta della "persona fisica o giuridica, l'autorità pubblica, il servizio o altro organismo che tratta dati personali per conto del titolare del trattamento."

Responsabile della protezione dei dati (RPD) o Data Protection Officer (DPO) Figura introdotta dal Regolamento, avente tra i principali compiti quello di informare e fornire consulenza al Titolare, Responsabili e Incaricati in merito alla protezione dei dati; sorvegliare l'osservanza del Regolamento; fornire pareri in merito alla valutazione d'impatto sulla protezione dei dati; cooperare con l'autorità di controllo.

Titolare del trattamento Ai sensi dell'art. 4, comma 1, n. 7 del Regolamento, si tratta della "persona fisica o giuridica, l'autorità pubblica, il servizio o altro organismo che, singolarmente o insieme ad altri, determina le finalità e i mezzi del trattamento di dati personali […]."

Trattamento di dati personali Ai sensi dell'art. 4, comma 1, n. 2, si tratta di "qualsiasi operazione o insieme di operazioni, compiute con o senza l'ausilio di processi automatizzati e applicate a dati personali o insiemi di dati personali, come la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la strutturazione, la conservazione, l'adattamento o la modifica, l'estrazione, la consultazione, l'uso, la comunicazione mediante trasmissione, diffusione o qualsiasi altra forma di messa a disposizione, il raffronto o l'interconnessione, la limitazione, la cancellazione o la distruzione."