Il Syllabus nelle discipline motorie e sportive. Obiettivi formativi e risultati di apprendimento. Problemi e prospettive

Autori

  • Dario Colella
  • Pierluigi Invernizzi
  • Andrea Ceciliani

DOI:

https://doi.org/10.7346/-fei-XIX-02-21_34

Abstract

L’Educazione fisica, le attività motorie e lo sport, nelle Università italiane, sono ambiti disciplinari presenti nei corsi triennali di laurea in Scienze delle attività motorie e sportive e nei corsi biennali di laurea magistrali, successivi al percorso formativo degli ex Istituti Superiori di Educazione Fisica (I.S.E.F.). I piani di studio dei corsi di laurea prevedono una struttura multi-inter-disciplinare in cui sono presenti, in particolare, due settori scientifico-didattici, definiti di base e caratterizzanti, denominati metodi e didattiche delle attività motorie e metodi e didattiche delle attività sportive.

Nell’ambito di ciascun settore sono compresi diversi insegnamenti ciascuno con una propria struttura disciplinare, valenze formative e vincoli epistemologici, peculiari metodologie di ricerca, caratterizzanti il profilo professionale dello studente.

Gli obiettivi del seguente contributo riguardano una duplice prospettiva: analizzare la struttura dei settori disciplinari Metodi e Didattiche delle attività motorie e Metodi e Didattiche delle attività sportive e dei relativi contenuti essenziali e caratterizzanti; orientare la definizione del Syllabus necessario a definire chiaramente, per ciascun insegnamento, obiettivi e competenze attese, contenuti e metodi didattici, durata e modalità di valutazione, con particolare riferimento al settore concorsuale denominato Didattica, Pedagogia Speciale e Ricerca educativa (11D/2), al fine di condividere con gli studenti e gli stakeholder il processo didattico ed il profilo professionale in uscita. Si presentano qui i contenuti essenziali dell’insegnamento di Teoria e Metodologia del Movimento Umano, compreso nel ssd M-EDF/01- Metodi e Didattiche delle Attività Motorie.

I rapporti tra settori scientifico-disciplinari e settori concorsuali, in Italia, costituiscono un snodo essenziale ed ineludibile per superare ogni possibile antitesi scientifica e metodologica, per condividere e definire i rapporti tra i temi della didattica e della ricerca, le strategie per promuovere l’evoluzione delle conoscenze e delle competenze in uscita dello Studente.

Il contributo scaturisce dal bisogno di definire e condividere il core curriculum dei suddetti settori scientifico-disciplinari in ambito didattico e pedagogico, individuando altresì relazioni interdisciplinari e metodologie della ricerca.

##submission.downloads##

Pubblicato

2021-07-27

Fascicolo

Sezione

Articoli