Prospettiva ecologica e sviluppo motorio e cognitivo dei bambini: il parco giochi “Primo Sport 0246”

  • Patrizia Tortella Pensa MultiMedia Editore
  • Guido Fumagalli

Abstract

La prospettiva ecologica considera ambiente, compito e caratteristiche personali
vincoli determinanti nello sviluppo motorio e cognitivo. Quando una
di queste condizioni si modifica, il risultato dell'esperienza cambia. In questo
studio si vuole investigare il ruolo di diversi metodi di insegnamento/apprendimento
di competenze motorie in bambini/e di 5 anni (attività strutturata
e gioco libero) nello sviluppo di processi cognitivi e competenze motorie.
17 bambini/e furono esposti a un training strutturato di apprendimento
di competenze di equilibrio al parco giochi “Primo Sport 0246” situato a
Treviso; il training consisteva in 10 incontri effettuati una volta alla settimana.
25 bambini/e sono hanno invece frequentato il parco per lo stesso periodo
e durata ma effettuando solo gioco libero. Dopo il training il gruppo
di bambini praticanti l’attività strutturata ha incrementato le funzioni esecutive
e le competenze motorie, mentre il gruppo che ha effettuato solo gioco
libero non è migliorato né per quanto riguarda le competenze motorie né
relativamente alle funzioni esecutive. Se ne conclude che organizzazione
dello spazio e materiali da soli non sono sufficienti ad incrementare le competenze
dei bambini e che l’insegnante assume un ruolo fondamentale.

Pubblicato
2019-09-30
Sezione
Articoli