Per una pedagogia meditativa. Il corpo in ascolto e la cura di sé

Autori

  • Gerardo Pistillo Pensa MultiMedia Editore

DOI:

https://doi.org/10.7346/-fei-XIX-01-21_24

Abstract

L’obiettivo del presente lavoro è di mettere in luce, in un’ottica di sostenibilità, l’importanza del corpo nella relazione educativa. Nella prospettiva di una possibile pedagogia ad orientamento clinico, e in linea con il modello del Capability Approach, la stessa idea di cura – e di cura del sé – trae linfa vitale dall’ipotesi di fondazione di una nuova “pedagogia del curricolo” volta a far maturare al singolo, sin dai primi anni di vita, una più spiccata sensibilità nell’ascolto di sé e degli altri attraverso sollecitazioni di tipo tattile, cromatico, sonoro, ecc., atte a favorire, all’interno di nuove forme di dialogo corporeo, la respirazione profonda e la meditazione, il rilassamento e la distensione, il movimento creativo, il self-help e la ri-flessione critica, ecc. Al contempo, nella prospettiva della più recente eco-mindfulness, il lavoro cerca di mettere in evidenza come una tale azione maieutica richieda la gestione flessibile e dinamica dei diversi setting pedagogici.

##submission.downloads##

Pubblicato

2021-04-29

Fascicolo

Sezione

Articoli