Il nazionalcattolicesimo in Spagna La sezione femminile e la rieducazione delle donne

Autori

  • Teresa González Pérez
  • Massimo Dall’Agnola

Abstract

Durante il periodo franchista fu creata in Spagna una speciale organizzazione femminile, intesa come sezione militare inserita presso le giovani formazioni della Falange: si trattava della cosiddetta “Sezione Femminile”, un corpo ausiliario con molti e differenti compiti di assistenza sociale. Nonostante tale ampiezza di obiettivi, quello della formazione fu sempre considerato quello preminente: formazione come mera istruzione, in particolar modo
l’alfabetizzazione di una popolazione femminile prevalentemente illetterata (soprattutto nelle aree extra-urbane), ma anche una formazione pensata per le donne di ogni età, affinché obbedissero ai principi dittatoriali emersi dopo la Guerra Civile (Settembre 1936 – Novembre 1938). L’idea era quella di preparare le donne a una vita totalmente domestica, così intesa in ogni senso: etico, culturale e psicofisico. La missione principale affidata alla
S.F. era quella di preparare la donna spagnola alla sua funzione di persona subordinata, così come richiedeva il nuovo sistema politico, con l’adesione unanime delle autorità religiose. Tali condizioni durarono fino alla morte di Franco, nella seconda metà degli anni Settanta del secolo scorso.

##submission.downloads##

Pubblicato

2014-12-15

Fascicolo

Sezione

Articoli