Lo stato dell’arte dei progetti nature-based in ambito educativo, formativo, terapeutico e ricreativo in Italia: i dati di una ricerca di mappatura

Autori

  • Giannino Melotti Pensamultimedia
  • Alessandra Gigli
  • Chiara Borelli

DOI:

https://doi.org/10.7346/-fei-XVIII-02-20_18

Abstract

La ricerca che qui presentiamo è stata finalizzata principalmente a disegnare una mappa quantitativa e qualitativa delle realtà che operano in Italia utilizzando metodologie e approcci nature-based negli ambiti socio-educativo, formativo, didattico (extrascuola), terapeutico e per il tempo libero. Il secondo obiettivo è stato quello di comprendere le identità professionali di tali soggetti analizzando la loro storia, le loro proposte operative, la preparazione professionale e i titoli di studio, la prassi di effettuare valutazioni delle proposte realizzate. La ricerca ha coinvolto un campione non-probabilistico formato da 99 soggetti coinvolti nella compilazione di un questionario ideato anche con la collaborazione di stakeholdher, rappresentanti del comparto nature-based. Le conclusioni esplicitano le riflessioni scaturite dai dati raccolti e disegnano le prospettive di sviluppo di ulteriori fasi e studi futuri. Il presente contributo è il seguito di una prima parte dal titolo “Lo stato dell’arte dei progetti nature-based in ambito educativo, formativo, terapeutico e ricreativo in Italia: quadro concettuale e una possibile categorizzazione dei settori/contesti.”, in cui viene ricostruito il quadro del panorama nazionale in merito all’utilizzo della terminologia e alla differenziazione nei diversi ambiti specifici di operatività.

##submission.downloads##

Pubblicato

2020-06-30

Fascicolo

Sezione

Articoli