Valutazione sostenibile e feedback literacy in ambito universitario. Una proposta di innovazione didattica, fra complessità e dilemmi

Autori

  • Alessia Bevilacqua Pensamultimedia
  • Claudio Girelli

DOI:

https://doi.org/10.7346/-fei-XVIII-02-20_14

Abstract

È fondamentale, per lo sviluppo continuo della professionalità dei futuri insegnanti, l’acquisizione di competenze valutative e di ricerca. La cornice maggiormente adeguata a tale scopo è quella della valutazione sostenibile, rispondente sia ai bisogni di apprendimento nel presente, sia alle loro necessità a venire nei contesti di lavoro. Per facilitare l’acquisizione di tali competenze è stato proposto agli studenti del corso di laurea in Scienze della formazione primaria un compito autentico, al quale sono state affiancate due specifiche azioni di scaffolding: un percorso di Assessment as Learning, nonché uno di feedback literacy. I risultati della ricerca valutativa mixed-method, contestualizzabile nella prospettiva dell’educational assessment e finalizzata alla raccolta e alla comprensione delle percezioni degli studenti rispetto all’approccio pedagogico-didattico, hanno evidenziato un apprezzamento per la proposta nel suo complesso. Il carico di lavoro è stato tuttavia giudicato eccessivo rispetto ai crediti dell’insegnamento. La sperimentazione, se da un lato ha quindi intercettato il desiderio degli studenti di approfondire la dimensione della valutazione durante il percorso di studi, dall’altro ha visto l’insorgere di un dilemma – che merita di essere ulteriormente approfondito – rispetto alla complessità dei dispositivi pedagogico-didattici sfidanti proposti finalizzati a stimolare l’apprendimento degli studenti nel particolare ambito di formazione universitario.

 

##submission.downloads##

Pubblicato

2020-06-30

Fascicolo

Sezione

Articoli