Qualificare le attività di piccolo gruppo nei contesti universitari: il caso degli studenti con OFA nella didattica a distanza

Autori

  • Alessia Gargano

DOI:

https://doi.org/10.7346/-fei-XIX-02-21_11

Abstract

Il gruppo dei pari costituisce per gli studenti universitari una risorsa strategica per contribuire a migliorare il proprio percorso di apprendimento. Nel contesto universitario avvalersi del confronto tra pari è importante soprattutto per le matricole con gli Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA), ossia per gli studenti che nella prova in ingresso hanno manifestato alcune lacune. In questo contesto, la presente ricerca, empirica di tipo esplorativo, si è avvalsa di metodi misti (Baldacci, 2001; Lucisano & Salerni, 2002; Domenici, 2014). L’unità di analisi è composta da 271 studenti di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi Roma Tre con OFA che durante il periodo di emergenza sanitaria ha partecipato alle attività progettate a distanza dal Servizio S.Tu.Di., il servizio di Dipartimento dedicato alle attività relative all’assolvi- mento degli Obblighi Formativi Aggiuntivi. L’ipotesi è di verificare se e in che modo la partecipazione alle attività svolte in piccolo gruppo influisce sui pro- cessi di apprendimento e sui risultati individuali degli studenti in termini di sviluppo di abilità, conoscenze e competenze trasversali. L’analisi dei dati evidenzia che gli studenti OFA che hanno partecipato in modo attivo e consapevole alle attività proposte e si sono avvalsi delle risorse messe a disposizione negli ambienti online, hanno ottenuto un risultato migliore nella prova finale di assolvimento degli OFA.

##submission.downloads##

Pubblicato

2021-07-27

Fascicolo

Sezione

Articoli