Sviluppo dell’intelligenza culturale Case study: il programma tirocini del consorzio IES

  • Silvia Zanazzi

Abstract

L’intelligenza culturale (CQ), cioè la capacità di essere efficaci in contesti caratterizzati da diversità culturale, è una competenza che
può essere sviluppata attraverso l’esperienza, l’educazione e la formazione. È stato dimostrato che alcune tipologie di esperienze, tra le quali un tirocinio all’estero, favoriscono lo sviluppo del quoziente CQ. La ricerca si propone di verificare questa relazione positiva in un contesto particolare, scelto come oggetto di analisi: il programma tirocini del consorzio universitario americano IES Roma. L’analisi si basa sull’osservazione dell’esperienza di più di cento studenti americani, che negli ultimi tre anni hanno svolto un tirocinio presso organizzazioni italiane o internazionali con sede a Roma. La correlazione tra esperienza di tirocinio all’estero e sviluppo dell’intelligenza culturale trova pieno riscontro nell’esperienza di IES. Il possesso di solide competenze linguistiche, o almeno la motivazione e l’attitudine ad acquisirle e migliorarle, risulta essere un fattore chiave nella maggior parte dei casi osservati. Lo stesso dicasi per la presenza di un supporto didattico e formativo finalizzato a migliorare la consapevolezza, la motivazione e le conoscenze degli studenti, elementi costituenti
le diverse dimensioni dell’intelligenza culturale.
Published
2014-10-27
Section
Researches