Virtù e cittadinanza. Due idee "pedagogiche"

Autori

  • Furio Pesci

DOI:

https://doi.org/10.7346/PO-022021-19

Parole chiave:

Democrazia, Virtù, Cittadinanza, Ideologia, Globalizzazione

Abstract

La storia del pensiero etico e politico e quella delle idee pedagogiche presentano alcuni aspetti e tematiche comuni, che emergono dal contesto culturale e valoriale delle singole epoche e società storiche. È risaputo che nella Grecia classica la cittadinanza era strettamente connessa con la condivisione di un cosmo di valori, atteggiamenti e pratiche sociali imperniate sull’idea di “virtù”; questa connessione, che implicava la trasmissione da una generazione all’altra di quel cosmo di valori e atteggiamenti, costituisce un elemento centrale nella storia della cultura e dell’educazione occidentali. Dopo un’analisi di alcune tra le principali posizioni antiche e moderne al riguardo, il testo si sofferma sulle prin-cipali teorie pedagogiche del Novecento; nel secolo scorso, infatti, si è sviluppato un ampio dibattito sulla democrazia e sulle esigenze “educative” che implica per la sua stessa stabilità e prosperità. È possibile cogliere armonie e dissonanze nella diversità delle opzioni ideologiche, che oggi la prospettiva “globale” assunta dalle tendenze prin-cipali della politica e della pedagogia contemporanee tenta di superare.

##submission.downloads##

Pubblicato

2021-12-23