Proposte

Vai al Login o Registrazione sono richiesti per sottoporre articoli.

Lista di controllo per la predisposizione di una proposta

Durante la procedura di trasmissione di una proposta, gli autori devono verificare il rispetto dei seguenti requisiti; la submission potrebbe essere rifiutata se non aderisce a queste richieste.
  • La submission non è stata precedentemente pubblicata, né proposta a un'altra rivista (oppure si fornisce una spiegazione all'editor nei commenti).
  • Il file di submission è in un formato OpenOffice, Microsoft Word, RTF, o WordPerfect.
  • Dove possibile, sono stati fornite le URL dei riferimenti
  • Il testo ha spaziatura singola; usa un font 12 punti ; impiega il corsivo invece della sottolineatura (eccetto con gli indirizzi URL); e tutte le illustrazioni, figure, e tabelle sono posizionate all'interno del testo nei punti appropriati, piuttosto che alla fine.
  • Il testo aderisce alle richieste stilistiche e bibliografiche riassunte nelle "linee guida dell'autore, che si trova nella pagina di informazioni sulla rivista.

Linee guida per gli autori

<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>

==>   ATTENZIONE  Per visualizzare le norme editoriali clicca QUI    <==

NB: si raccomanda di non inserire il nome degli autori nel testo. Eventuali attribuzioni, anche nel caso in cui siano più autori, andranno comunicate a seguito dell'accettazione dell'articolo.

<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>

 

STUDI & RICERCHE

(ogni articolo: minimo 35.000 – massimo 45.000 battute spazi inclusi)
La sezione ospita di norma saggi di carattere teorico e studi di carattere empirico in grado di approfondire e ampliare - con rigore scientifico e metodologico, e chiarezza e coerenza argomentativa - la conoscenza critica, la spiegazione e la comprensione pedagogica dei temi e dei problemi ricorrenti ed emergenti interessanti l’educazione, l’istruzione, la formazione, con esteso ed esauriente riferimento alla letteratura scientifica nazionale e internazionale, e con richiamo al dibattito pedagogico e culturale attuale.

L'EDUCATIVO NELLE PROFESSIONI

(ogni articolo: minimo 25.000 – massimo 35.000 battute spazi inclusi)
La sezione accoglie di norma progetti d’intervento educativo e indagini sul campo condotti con rigore metodologico, riguardanti l’ambito delle professioni educative (insegnanti, educatori, formatori) e le loro problematiche specifiche, finalizzati al miglioramento e alla innovazione delle pratiche, alla risoluzione dei problemi e alla presa di decisione. I progetti e le indagini possono anche riguardare i professionisti operanti nei settori istituzionali, sanitari/terapeutici, aziendali, con la finalità di mettere a fuoco, approfondendola, la dimensione educativa tacita. La prospettiva di riferimento è, in entrambi i casi, sia nazionale sia internazionale.

LESSICO PEDAGOGICO

(una voce: minimo 20.000 – massimo 30.000 battute spazi inclusi)
Le voci del Lessico Pedagogico ripropongono e riformulano i concetti e le parole chiave della cultura pedagogico-educativa italiana, mediante un puntuale bilancio storico-critico che include una esauriente bibliografia aggiornata. Presenta altresì le nuove parole del vocabolario pedagogico entrate nella più recente consuetudine pubblicistica e scientifica e nel linguaggio dei professionisti.

L'OPINIONE

(minimo 10.000 – massimo 20.000 battute spazi inclusi)
La rubrica pubblica un corsivo critico riguardante un tema educativo, culturale, politico, sociale d’attualità, d’interesse pedagogico, in grado di suscitare la discussione pubblica, il dibattito nella comunità degli studiosi, oppure di intervenire in essi.

NOTIZIARIO

(ogni notizia: minimo 5.000 – massimo 8.000 battute spazi inclusi)
La rubrica offre una rassegna informativa concernente convegni, meeting di società scientifiche, giornate di studio, seminari, esperienze scientifiche e culturali d’interesse pedagogico, di rilevanza nazionale e internazionale. Informa altresì sulle iniziative programmate non ancora svoltesi, d’interesse per i lettori della Rivista.

NOTE CRITICHE E RECENSIONI

(ogni nota critica: minimo 20.000 – massimo 30.000 battute spazi inclusi; ogni recensione: minimo 8000 – massimo 12.000 battute spazi inclusi)
La sezione raccoglie note critiche e recensioni riguardanti le più recenti pubblicazioni italiane e internazionali, principalmente di natura pedagogica, ma anche riguardanti il più ampio panorama culturale e scientifico implicante questioni d’ordine educativo rilevanti per i lettori della Rivista. Le note critiche, nell’esporre analiticamente i contenuti dell’Opera, esprimono anche un giudizio argomentato. Le recensioni presentano i contenuti e hanno carattere meramente descrittivo e illustrativo.

FOCUS (2/2021): L'inatteso pedagogico

(ogni articolo: minimo 30.000 – massimo 40.000  battute spazi inclusi)
La sezione, che pubblica analisi teoriche e indagini o ricerche empiriche/esperienziali, si concentra su un tema specifico riguardante l’educazione, l’istruzione, la formazione, sia ricorrente, sia emergente o inedito. I diversi contributi ne definiscono e ne approfondiscono la problematicità, la complessità, le evidenze, i punti critici, sul piano concettuale e operativo, richiamando costantemente la letteratura scientifica pertinente.

 

EDUCATIONAL LEXICON

EDUCATIONAL LEXICON [in lingua inglese]
Le voci dell’Educational Lexicon ripropongono e riformulano i concetti e le parole chiave della cultura “educational” europea e internazionale, mediante un puntuale bilancio storico-critico che include una esauriente bibliografia aggiornata. Presenta altresì le nuove parole del vocabolario “educational” entrate nella più recente consuetudine pubblicistica e scientifica, e nel linguaggio dei professionisti.

FOCUS (1/2021): Dibattere con gli altri e con se stessi

(ogni articolo: minimo 30.000 – massimo 40.000  battute spazi inclusi)
La sezione, che pubblica analisi teoriche e indagini o ricerche empiriche/esperienziali, si concentra su un tema specifico riguardante l’educazione, l’istruzione, la formazione, sia ricorrente, sia emergente o inedito. I diversi contributi ne definiscono e ne approfondiscono la problematicità, la complessità, le evidenze, i punti critici, sul piano concettuale e operativo, richiamando costantemente la letteratura scientifica pertinente.

Informativa sulla privacy

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
(REGOLAMENTO UE 2016/679, di seguito "Regolamento")

Gentile Cliente,
in questo documento, La informiamo delle caratteristiche del trattamento dei Suoi dati personali (a titolo esemplificativo e non esaustivo; nome, cognome, estremi documento di riconoscimento e copia dello stesso, telefono, indirizzo email) effettuato da Pensa MultiMedia s.r.l. (di seguito la "Casa Editrice"). I dati delle riviste presenti sulla piattaforma OJS di Pensa Multimeda s.r.l. ( ojs.pensamultimedia.it ) sono inoltre trattati dalla stessa, sono qui fornite informazioni su:

1) Chi è il Titolare del trattamento dei dati?
2) Come contattare il Responsabile della Protezione dei dati?
3) Su quali basi giuridiche e per quali finalità la Casa editrice tratta i Suoi dati?
4) A chi possono essere comunicati i dati?
5) I dati possono essere trasferiti verso paesi al di fuori dell'unione europea?
6) Per quanto tempo sono conservati i dati?
7) Quali sono i Suoi diritti?
8) Perché la Casa editrice potrebbe trattare categorie particolari di dati?
9) Come si svolge l'attività di profilazione per il marketing?

 

1) Chi è il Titolare del trattamento dei dati?
Il Titolare del trattamento dei Suoi dati personali è Pensa MultiMedia s.r.l., con sede in Via A.M. Caprioli, 8 - 73100 Lecce - Tel. 0832.230435.

2) Come contattare il Responsabile della protezione dei dati?
Il Responsabile della Protezione dei Dati (di seguito anche "RPD" o "DPO - Data Protection Officer") può essere contattato ai seguenti recapiti:
- indirizzo postale di Pensa MultiMedia s.r.l.: Via A.M. Caprioli, 8 - 73100 Lecce;
- indirizzo e-mail: info@pensamultimedia.it.

3) Su quali basi giuridiche e per quali finalità la Casa editrice tratta i Suoi dati?
Il trattamento dei Suoi dati personali è effettuato dalla Casa editrice esclusivamente in presenza di almeno una delle seguenti condizioni:

  • adempimento di obblighi di legge;
  • esecuzione del contratto da Lei stipulato con la Casa editrice e attività precontrattuali;
  • consenso per specifiche finalità;
  • legittimo interesse della Casa editrice.

Il trattamento, pertanto, è svolto nel rispetto delle condizioni di liceità previste dal Regolamento ed è limitato a quanto necessario allo svolgimento, da parte della Casa editrice e/o di terzi per conto della medesima, di attività connesse e strumentali a:

  • eseguire il contratto e le misure precontrattuali, compresa la gestione del contenzioso giudiziale e stragiudiziale e le abilitazioni ad operare su rapporti intestati ad altri soggetti;
  • qualora abbia manifestato il consenso:
    • svolgere attività finalizzate al miglioramento continuo del servizio offerto, quali:
      • rilevazione del grado di soddisfazione sulla qualità dei servizi resi;
      • l'attività di marketing di prodotti e servizi;
      • l'elaborazione di studi e ricerche di mercato;
      • l'attività di profilazione per proporLe prodotti e servizi personalizzati che rispondono alle Sue esigenze.
  • perseguire il legittimo interesse della Casa editrice nell'offrire prodotti e servizi che soddisfano al meglio le esigenze dei Clienti. Per questa attività la Casa editrice individua i destinatari dell'offerta commerciale attraverso criteri non invasivi (es. età, residenza, ecc.). La Casa editrice effettua preventivamente una valutazione dell'impatto di questa attività sui diritti, gli interessi e le libertà dei destinatari. Inoltre, la Casa editrice permette agli stessi di non beneficiare ulteriormente di questo servizio attraverso l'opzione di cancellazione dalla lista ad ogni occasione di contatto.

Nei limiti delle specifiche finalità sopra indicate, il trattamento dei Suoi dati personali è effettuato attraverso strumenti manuali, informatici e telematici. La Casa editrice adotta misure organizzative e tecniche adeguate a garantire la sicurezza e la riservatezza dei Suoi dati personali.

4) A chi possono essere comunicati i dati?
La Casa editrice può comunicare i Suoi dati a soggetti terzi appartenenti alle categorie di seguito riportate:

  • per esecuzione del contratto di cui Lei è parte e attività precontrattuali da Lei richiesteci;
  • per svolgere attività facoltative da Lei acconsentite:
    • società di marketing e di ricerche di mercato;

5) I dati possono essere trasferiti verso paesi al di fuori dell'unione europea?
La Casa editrice non trasferisce i dati personali in paesi terzi; tuttavia si riserva la possibilità di utilizzare servizi in cloud e in tal caso i fornitori dei servizi saranno selezionati tra coloro che forniscono garanzie adeguate, così come previsto dal Regolamento 679/2016/CE.

6) Per quanto tempo sono conservati i dati?
La Casa editrice conserva i dati in una forma che consente l'identificazione dei soggetti interessati per un arco di tempo necessario al conseguimento delle specifiche finalità del trattamento, nel rispetto degli obblighi contrattuali e/o normativi.

7) Quali sono i Suoi diritti?
La informiamo che Lei, in quanto soggetto interessato dal trattamento, può esercitare specifici diritti sulla protezione dei dati, riportati nel seguente elenco:

  • diritto di accesso: diritto di ottenere dal Titolare la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali e in tal caso, di ottenere l'accesso ai dati personali ed informazioni di dettaglio riguardo l'origine, le finalità, le categorie di dati trattati, destinatari di comunicazione e/o trasferimento dei dati ed altro ancora;
  • diritto di rettifica: diritto di ottenere dal Titolare la rettifica dei dati personali inesatti senza ingiustificato ritardo, nonché l'integrazione dei dati personali incompleti, anche fornendo una dichiarazione integrativa;
  • diritto alla cancellazione ("oblio"): diritto di ottenere dal Titolare la cancellazione dei dati personali senza ingiustificato ritardo nel caso in cui:
    • i dati personali non sono più necessari rispetto alle finalità del trattamento;
    • il consenso su cui si basa il trattamento è revocato e non sussiste altro fondamento giuridico per il trattamento;
  • i dati personali sono stati trattati illecitamente;
    • i dati personali devono essere cancellati per adempiere un obbligo legale;
  • diritto di opposizione al trattamento: diritto di opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei dati personali che hanno come base giuridica un interesse legittimo del Titolare e/o al trattamento per finalità di marketing, inclusa la profilazione. In caso di opposizione al trattamento per marketing, i dati personali non sono più oggetto di trattamento per tali finalità;
  • diritto alla limitazione del trattamento: diritto di ottenere dal Titolare la limitazione del trattamento, nei casi in cui sia contestata l'esattezza dei dati personali (per il periodo necessario al Titolare per verificare l'esattezza di tali dati personali), se il trattamento è illecito e/o l'interessato si è opposto al trattamento;
  • diritto alla portabilità dei dati: diritto di ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali e di trasmettere tali dati ad altro Titolare del trattamento, solo per i casi in cui il trattamento sia basato sul consenso o sul contratto e per i soli dati trattati tramite strumenti elettronici;
  • diritto di proporre un reclamo a un'autorità di controllo: fatto salvo ogni altro ricorso amministrativo o giurisdizionale, l'interessato che ritenga che il trattamento che lo riguarda violi il Regolamento ha il diritto di proporre reclamo all'autorità di controllo dello Stato membro in cui risiede o lavora abitualmente, ovvero dello Stato in cui si è verificata la presunta violazione.

La informiamo, inoltre, che ha il diritto di revocare in qualsiasi momento il consenso eventualmente prestato a specifiche attività facoltative, fermo restando la liceità del trattamento eseguito antecedentemente alla revoca.

Per esercitare i Suoi diritti, Lei può inoltrare la Sua richiesta ai seguenti recapiti:
- indirizzo postale di Pensa MultiMedia s.r.l.:Via A.M. Caprioli, 8 - 73100 Lecce - Tel. 0832.230435;
- indirizzi email:info@pensamultimedia.it

La Casa editrice Le fornisce informazioni relative all'azione intrapresa riguardo alla Sua richiesta senza ingiustificato ritardo e al più tardi entro un mese dal ricevimento della stessa.

8) Perché la Casa editrice potrebbe trattare categorie particolari di dati?
La Casa editrice non Le richiede di fornire i Suoi dati particolari (a titolo esemplificativo e non esaustivo; dati personali che rivelino l'origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l'appartenenza sindacale, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all'orientamento sessuale della persona). Tuttavia, la Casa editrice può incidentalmente trattarli per eseguire le Sue specifiche richieste di servizi ed operazioni (es. applicazione di sconti e agevolazioni). Per questo motivo, ai sensi dell'art. 9 del Regolamento, il Titolare è obbligato a richiedere il Suo specifico consenso al trattamento di questi dati. La Casa editrice si limita a trattare queste informazioni esclusivamente per adempiere agli obblighi di legge e/o per eseguire il contratto.

9) Come si svolge l'attività di profilazione per il marketing?
La profilazione, finalizzata alla personalizzazione dei servizi e/o dei prodotti che Le offriamo, ha ad oggetto i dati personali che ci fornisce direttamente e/o indirettamente, nonché quelle disponibili nei social network. Questo trattamento ha luogo nei limiti in cui Lei abbia prestato il Suo consenso facoltativo. Lei ha il diritto di opporsi in qualsiasi momento alla profilazione per la personalizzazione dell'offerta commerciale. In caso di opposizione, i Suoi dati personali non saranno più oggetto di trattamento per questa finalità.

Glossario

Autorità Garante per la protezione dei dati personali Autorità amministrativa indipendente istituita dalla legge n. 675 del 31 dicembre 1996 preposta alla vigilanza sul rispetto della normativa sulla protezione dei dati.

Dati personali Ai sensi dell'art. 4, comma 1, n.1, si tratti di "qualsiasi informazione riguardante una persona fisica identificata o identificabile («interessato»); si considera identificabile la persona fisica che può essere identificata, direttamente o indirettamente, con particolare riferimento a un identificativo come il nome, un numero di identificazione, dati relativi all'ubicazione, un identificativo online o a uno o più elementi caratteristici della sua identità fisica, fisiologica, genetica, psichica, economica, culturale o sociale."

Dati particolari Dati personali che rivelino l'origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l'appartenenza sindacale, nonché trattare dati genetici, dati biometrici intesi a identificare in modo univoco una persona fisica, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all'orientamento sessuale della persona.

Profilazione Ai sensi dell'art. 4, comma 1, n. 4 del Regolamento, si tratta di "qualsiasi forma di trattamento automatizzato di dati personali consistente nell'utilizzo di tali dati personali per valutare determinati aspetti personali relativi a una persona fisica, in particolare per analizzare o prevedere aspetti riguardanti il rendimento professionale, la situazione economica, la salute, le preferenze personali, gli interessi, l'affidabilità, il comportamento, l'ubicazione o gli spostamenti di detta persona fisica."

Regolamento Il Regolamento UE 2016/679 del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la Direttiva 95/46/CE.

Responsabile del trattamento Ai sensi dell'art. 4, comma 1, n. 8 del Regolamento, si tratta della "persona fisica o giuridica, l'autorità pubblica, il servizio o altro organismo che tratta dati personali per conto del titolare del trattamento."

Responsabile della protezione dei dati (RPD) o Data Protection Officer (DPO) Figura introdotta dal Regolamento, avente tra i principali compiti quello di informare e fornire consulenza al Titolare, Responsabili e Incaricati in merito alla protezione dei dati; sorvegliare l'osservanza del Regolamento; fornire pareri in merito alla valutazione d'impatto sulla protezione dei dati; cooperare con l'autorità di controllo.

Titolare del trattamento Ai sensi dell'art. 4, comma 1, n. 7 del Regolamento, si tratta della "persona fisica o giuridica, l'autorità pubblica, il servizio o altro organismo che, singolarmente o insieme ad altri, determina le finalità e i mezzi del trattamento di dati personali […]."

Trattamento di dati personali Ai sensi dell'art. 4, comma 1, n. 2, si tratta di "qualsiasi operazione o insieme di operazioni, compiute con o senza l'ausilio di processi automatizzati e applicate a dati personali o insiemi di dati personali, come la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la strutturazione, la conservazione, l'adattamento o la modifica, l'estrazione, la consultazione, l'uso, la comunicazione mediante trasmissione, diffusione o qualsiasi altra forma di messa a disposizione, il raffronto o l'interconnessione, la limitazione, la cancellazione o la distruzione."