Educazione degli adulti e globalizzazione: la critica pedagogica di Ettore Gelpi

Autori

  • Edoardo Puglielli Pensa MultiMedia Editore

Abstract

L’articolo propone uno studio di alcuni scritti di Ettore Gelpi (1933-2002) pubblicati tra l’ultimo decennio del XX secolo e l’alba del secolo XXI. In tali scritti non vi è un’analisi organica del processo storico schiusosi nel biennio 1989-91 e denominato «globalizzazione liberista»; vi troviamo, invece, una attenta disamina delle principali conseguenze che la globalizzazione determina nelle società, nel mondo del lavoro e nell’ambito dell’educazione degli adulti segnatamente nei paesi occidentali. In questi paesi, infatti, l’educazione degli adulti ha fatto registrare pesanti regressioni. Da fattore di inclusione, di mobilità sociale ascendente, di potenziamento di un’opinione pubblica autonoma e critica, di sviluppo democratico e del dialogo interculturale, l’educazione degli adulti tende sempre più a riorganizzarsi sulla base del paradigma della «occupabilità», trasformandosi in strumento di competitività e di sviluppo dell’accumulazione flessibile che si realizza, come Gelpi dimostra, a danno dello sviluppo umano.

Pubblicato

2019-12-23