La competenza interculturale e il ruolo del “saper sentire”

  • Marta Milani

Abstract

Le ricerche nel campo delle neuroscienze hanno dimostrato come l’individualità e
l’intersoggettività non sono antitetiche, ma che tutti i fenomeni cognitivi sono anche
emozionali e affettivi. Sono le emozioni a controllare la mente e non viceversa. Tali
scoperte hanno un impatto notevole dal punto di vista educativo e sociale, soprattutto con l’avvento delle società multiculturali e il preoccupante incremento di razzismi e spinte xenofobe. Il contributo si sofferma sul tema della competenza interculturale e, in particolare, sulla necessità improrogabile di educare a un autentico sguardo empatico nell’incontro con l’Altro. L’autrice, dopo aver chiarito i costrutti di competenza interculturale e di empatia, delinea alcune prospettive educative interculturalmente orientate.

Pubblicato
2018-12-31