Sul sentiero dei nidi di ragno. La progettazione educativa in prospettiva 0-6

  • Valeria Rossini

Abstract

Con l’istituzione del sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita sino a 6 anni, prevista dal Decreto Legislativo n. 65/2017, la pedagogia dell’infanzia italiana è chiamata a riformulare la sfida della “continuità del percorso educativo e scolastico […] sostenendo lo sviluppo delle bambine e dei
bambini in un processo unitario”. Il presente articolo, prendendo spunto dai contributi nazionali e internazionali alla promozione di una cultura dell’infanzia che tenga insieme i bisogni infantili di protezione e partecipazione, cura ed emancipazione, racconta un’esperienza di formazione realizzata in
un Istituto paritario pugliese, sul tema “La programmazione educativa in logica 0-6”. Il percorso formativo ha consentito di riflettere sulla necessità di costruire strumenti e pratiche orientate alla corresponsabilità tra educatori, docenti e genitori, che riesca da un lato a evitare inopportune rigidità e/o incoerenze nella progettazione verticale del curricolo, e dall’altro a rafforzare la funzione educativodidattica del nido quale contesto significativo di crescita identitaria e relazionale.

Pubblicato
2018-12-31