A possible model for the interpretation of informal learning

  • Attila H. Horváth Pensa MultiMedia Editore

Abstract

L’apprendimento informale può essere una connotazione di qualsivoglia attività e investe una significativa quantità di tempo e di spazio anche nel caso di persone con un alto livello di istruzione. Questo tema è stato studiato fin dagli anni Cinquanta e negli ultimi due decenni si è sviluppato un grande interesse intorno ad esso. Poiché vi sono diversi approcci alla tematica, non vi è un consenso completo né sulla definizione, né sulla tipologia. In questo studio affronteremo l’apprendimento informale da una prospettiva pedagogica e ci riferiremo alla tipologia di apprendimento proposta da Colley et al. (2003). Il nostro obiettivo è presentare un modello che incorpori la varietà dell’apprendimento informale. Analizzeremo l’apprendimento informale basandoci su due attributi: il suo carattere esplicito-implicito e il suo carattere intenzionale-casuale. Presenteremo le dinamiche delle quattro matrici e sottolineeremo il ruolo della riflessività, che durante il processo di apprendimento può condurre l’apprendimento casuale verso un livello più esplicito.

Pubblicato
2019-12-23