Paideia 2.0: i licei nuovi laboratori di socio-emotional skills

  • Rossella Latempa Pensa MultiMedia Editore

Abstract

A partire dalle riforme in atto fin dai primi anni Duemila, il panorama liceale italiano è profondamente cambiato. Si contano, oggi, ben otto diversi indirizzi liceali, caratterizzati da un curricolo centrato su un nucleo di discipline culturali comuni, variamente articolate in termini orari, e da discipline tipiche dello specifico sotto-segmento (artistico, delle scienze umane, linguistico, musicale ecc.). È in corso un progressivo processo di specializzazione e irrigidimento dei percorsi di studio, che divarica le opportunità formativo-culturali tra licei: da una parte i licei a forte identità e tradizione, classici e scientifici (delle hard skills), dall’altra il coacervo delle “scuole di mezzo” (i licei delle soft skills), di impronta vagamente umanistica e variamente declinata. A ciascun percorso paiono avviati studenti i cui destini sono sempre più differenziati, a espressione delle contraddizioni e delle disuguaglianze che innervano la società in cui la scuola prende forma.

Pubblicato
2019-06-22