Abitare la nuova scuola: embodied cognition e ambienti di apprendimento

  • Enza Sidoti

Abstract

ativi digitali esperienze di crescita in spazi condivisi. Riqualificando gli ambienti dell’apprendimento e recependo le istanze dell’Embodied Cognition Design, gli studenti, con capabilities e responsabilità potranno tendere alla realizzazione del sé come cittadini attivi, critici e consapevoli. Ma, sotto la spinta delle nuove tecnologie, è richiesto un rinnovamento profondo nelle metodologie di insegnamento-apprendimento che vedano anche nuovi assetti architettonici e una nuova concezione degli spazi di apprendimento secondo le risultanze recenti delle neuroscienze e delle teorie dell’Embodied Cognition che considerano il corpo elemento attivo nella costruzione di una nuova pedagogia del sapere.
L’indagine ha avuto lo scopo di indagare l’opinione degli insegnanti circa le caratteristiche dell’ambiente di apprendimento nell’era digitale e le loro percezioni circa la relazione tra l’ambiente, le tecnologie e le metodologie di insegnamento utilizzate.

Pubblicato
2018-12-31