PER VISUALIZZARE LE ULTIME USCITE DELLA RIVISTA; CLICCA QUI

ISSN: 2279-7513

Fondata nel 2001 e attualmente diretta da Isabella Becherucci, Simone Giusti, Francesca Latini, Giuseppe Marrani e Natascia Tonelli, “Per leggere” si distingue nell’ospitare letture di testi, commenti e edizioni critiche. La direzione ha mantenuto nel tempo questa attitudine all’esegesi, pratica rivolta a ogni genere letterario, in continuità con un metodo storico-filologico applicato alla poesia così come alla prosa, senza limiti cronologici. Le opere sottoposte a studi interpretativi coprono il più ampio arco temporale, dalle Origini alla contemporaneità (a cui è riservato un interesse particolare); al centro dell’indagine vi sono spesso testi esemplari di grandi autori presenti nel canone scolastico, talvolta opere inedite e rare. La rivista persegue questa linea di condotta nella convinzione che ogni forma di scrittura debba essere affrontata a partire da un’analisi intrinseca al testo, al suo significato e alle sue forme espressive: lingua, metro, stile. A questa idea la rivista affianca la consapevolezza di una necessità attualmente sempre più impellente di dover offrire ai potenziali fruitori della nostra letteratura, non di necessità attrezzati a ‘leggere’, percorsi, prassi e strumenti di interpretazione. Questa è la linea esclusiva e originale del periodico, per la quale “Per leggere” si distingue nell’ampio panorama delle riviste di italianistica. La rivista promuove e segue dibattiti intorno all’attività didattica nella scuola e nell’Università, così come dedica particolare attenzione a convegni e seminari su tecniche e procedure del commento ai testi. Il comitato scientifico e la doppia lettura in cieco a cui viene sottoposto ogni articolo presentato alla rivista garantiscono la validità dei contributi accolti.