Il grande amico: Sereni e Alain-Fournier

  • Giuseppe Sandrini

Abstract

La lirica di Sereni Il grande amico (1958) è qui studiata a partire dalle sue relazioni con il romanzo Le Grand Meaulnes di Alain-Fournier, tradotto in italiano da Mondadori nel 1933 appunto col titolo Il grande amico. Vengono messe in luce da un lato la lunga e finora poco indagata fedeltà di Sereni al proprio culto giovanile di Alain-Fournier (che tocca non solo il romanzo ma anche certe pagine della Correspondance con Jacques Rivière) e dall’altro le coincidenze tematiche tra il testo della poesia e il capitolo del Grand Meaulnes che sembra aver suggerito la doppia, emblematica figura dello «scolaro» e del «soldato».
Pubblicato
2015-01-22
Sezione
Articoli