CALL FOR PAPERS 2/2022

2022-07-19

Titolo - Prospettive di progettazione inclusiva. Costruire contesti accessibili e sostenibili tra scuola ed extra-scuola.

Curatori
:  Gianluca Amatori, Nicole Bianquin, Silvia Maggiolini, Arianna Taddei


La capacità di progettare contesti educativi scolastici ed extrascolastici, anche in un’ottica di transizione, attraverso una prospettiva inclusiva rappresenta da sempre una sfida ardua ed oggi più che mai appare irrinunciabile alla luce delle emergenze sociali e culturali che la pandemia ha prodotto.

A partire dai principali modelli teorici di interpretazione ecosistemica (WHO, 2001; Rose & Meyer, 2002; UN, 2006; UN, 2015) dei contesti e dei processi di apprendimento e partecipazione, appare necessario argomentare dal punto di vista teorico e declinare nelle prassi la tematica della progettazione inclusiva attraverso gli assi multidimensionali dell’accessibilità e della sostenibilità, che aprono indubbiamente a possibili e innovative soluzioni di fronte alla difficoltà di districarsi tra i dettati normativi e le costrizioni organizzative peculiari dei diversi contesti socio-educativi.

Nello specifico, il concetto di accessibilità si espande dalla sfera infrastrutturale ed architettonica a quella culturale e comunicativa richiedendo competenze significative in termini di osservazione e lettura dei contesti, individuazione delle barriere e creatività nell’elaborare risposte individualizzate e personalizzate che possano garantire la partecipazione e il coinvolgimento di ogni persona, considerando le differenze come risorse ed opportunità da attivare. Gli interventi di varia natura volti a rendere i contesti socio-educativi accessibili si sviluppano attraverso un approccio di progettazione interdisciplinare capace di interloquire con la complessità e le specificità che oggi caratterizzano i contesti di vita.

La sostenibilità rappresenta una dimensione sostanziale nella prospettiva inclusiva, al fine di migliorare le condizioni delle persone in un’ottica ecosistemica e lifespan. L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile (UN, 2015) ha richiamato con forza la necessità di progettare contesti in grado di garantire a tutti e a ciascuno l’accesso alle istituzioni, alle risorse e alle opportunità necessarie per vivere appieno nella società nel rispetto (e a garanzia) delle generazioni presenti e future.

L’esigenza è quella, dunque, di costruire contesti finalizzati al miglioramento della Qualità della Vita, nei quali il principio dell’accomodamento ragionevole, unitamente all’apporto delle nuove tecnologie, consenta di accogliere con flessibilità e coerenza le diverse esigenze e ridurre le diseguaglianze.

 

I contributi, in forma di saggio della lunghezza di 30.000 caratteri (spazi compresi), dovranno pervenire alla redazione della rivista entro il 10/10/2022 tramite il sito https://ojs.pensamultimedia.it/index.php/sipes 


Scadenze:

Sottomissione proposte (https://ojs.pensamultimedia.it/index.php/sipes): 10 ottobre 2022

Pubblicazione: Dicembre 2022