Didattica integrata quali-quantitativa, in educazione motoria-sportiva, e benessere in età evolutiva

Andrea Ceciliani

Abstract


L’educazione motoria-fisica-sportiva si sta caratterizzando sempre di più,
grazie agli apporti delle scienze pedagogiche, per una didattica qualitativa
rispondente ai bisogni e alle necessità dei bambini. A partire dall’ambiente
scolastico, luogo elettivo di formazione dei futuri cittadini, l’idea di una educazione attraverso il corpo e movimento, con caratteristiche di piacere, divertimento, coinvolgimento cognitivo ed emotivo, sta influenzando anche
gli ambienti sportivi.
Il presente contributo, condividendo l’importanza e la necessità di questo
approccio qualitativo, dell’educazione motoria-fisica-sportiva, solleva il
problema riferito alla necessità di porre attenzione anche all’approccio
quantitativo in risposta alle carenze che le attuali generazioni infantili stanno
evidenziando a livello psico-fisico e, in particolare, nella funzionalità
aerobica.
Dopo aver presentato uno screening, su un campione di bambini/e di
undici anni, in ingresso nella scuola secondaria di primo grado, a conferma
delle carenze appena richiamate, si definiscono alcune possibili strategie
integrate, qualitative e quantitative, in grado di rispondere alle emergenti
problematichedi benessereche riguardano l’età evolutiva.


Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.