Il ruolo delle dinamiche cognitive, motivazionali e temporali nei processi di apprendimento

Massimo Margottini, Francesca Rossi

Abstract


Le politiche educative europee invitano, da alcuni decenni, i Paesi membri a sviluppare programmi per innalzare i livelli d’istruzione della popolazione e porre maggiore attenzione sulla formazione delle competenze chiave per garantire a tutti i cittadini un apprendimento permanente (Europa 2020). Tuttavia è ancora frequente verificare nei contesti di apprendimento formale una maggiore, se non esclusiva, attenzione al trasferimento di conoscenze e scarso rilievo alle dimensioni metacognitive e affettivo-motivazionali che sono fortemente connesse allo sviluppo di competenze strategiche e alla capacità di proiettarsi nel futuro.
Questo studio presenta gli esiti della somministrazione del «Questionario sulle strategie di apprendimento» (Pellerey & Orio, 1996) e del «Questionario sulla Prospettiva Temporale» (Zimbardo & Boyd, 1999; Tr. it. M. Riccucci, 2009) a 500 studenti del Corso di Didattica Generale dell’Università Roma Tre. Il progetto è finalizzato a sollecitare negli studenti processi di riflessione e autovalutazione delle proprie strategie di apprendimento e prospettive temporali per promuovere la capacità di dirigere se stessi nello studio e nel lavoro. Gli esiti mostrano come
migliori risultati accademici siano connessi sia al possesso di buone copetenze strategiche sia ad una prospettiva temporale rivolta al futuro.


Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.