Educazione sostenibile e giustizia in educazione

Milena Santerini

Abstract


L’Italia sottoscrivendo nel settembre 2015 dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile (ONU), ha posto le basi per la creazione di un modello di sviluppo che non guardi solo all’aumento di ricchezze materiali, ma anche al benessere sociale con la diminuzione delle disuguaglianze, i diritti umani, l’autonomia delle donne e l’ambiente.
L’articolo traendo spunto dalle azioni proposte dal Thematic Workgroup on
early school leaving della Commissione Europea, nel Rapporto finale Reducing early school leaving: key messages and policy support del novembre 2013 sugli abbandoni precoci nella scuola, ha indicato come le azioni contro la dispersione scolastica vadano collocate su tre livelli e cioè azioni di prevenzione, azioni dirette e misure di recupero per l’auspicata inclusione dei giovani studenti.


Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 3.0 License.