Donne immigrate e nuova cittadinanza democratica

Milena Santerini

Abstract


Nel quadro di una femminilizzazione della migrazione a livello internazionale le
donne incontrano ancora vari ostacoli per realizzare una reale integrazione, a causa
della doppia esclusione sul piano del genere e della disuguaglianza economica.
In Italia si diffonde tuttavia una domanda di cittadinanza delle donne immigrate,
che si esprime in una crescente scolarizzazione delle ragazze, nella partecipazione
alle associazioni e nel volontariato solidale. Mentre rimane insoddisfatta la domanda di cittadinanza formale, in assenza di norme che ne facilitino l’acquisizione, maturano invece la partecipazione democratica e la coscienza dei propri diritti accanto a un nuovo protagonismo sociale e politico.


Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.